mercoledì 4 giugno 2014

GEL DI SAPONE PER I PIATTI FATTO CON IL SAPONE ALLA CENERE






Vi ricordate il mitico sapone alla cenere ?


Per un ripassino basta andare su questo blog e visionare il post intitolato :” La cenere un prodotto multifunzionale : l’avevano scopertoanche i nostri nonni”.
Vi ricordate che con il sapone alla cenere si può fare un ottimo prodotto per la pulizia dei piatti : pasta-piatti con sapone alla cenere .
Anche in questo caso per un ripasso basta cercare su questo blog il post intitolato :”Lavare i piatti con il sapone alla cenere “.


Ebbene ho usato quotidianamente la pasta-piatti e mi sono trovata bene ad eccezione del fatto che si consuma facilmente, insomma non è un prodotto che rende molto e visto il tempo che ci vuole a fare il sapone alla cenere ( lisciva-pasta alla cenere infine sapone alla cenere ) ho deciso di provare una nuova ricetta, ed ecco il gel di sapone per i piatti fatto con il sapone alla cenere .

Per preparare circa due litri di prodotto gli ingredienti sono :

  • 200 gr di sapone alla cenere





  • 30 gr di carbonato di potassio (non mi ricordo se l’ho già scritto, per sicurezza lo ribadisco qui: il carbonato di potassio si compra in farmacia, costicchia ma si consuma poco alla volta e si utilizza moltissimo nella preparazione dei detersivi in casa, per risparmiare conviene acquistarne un quantitativo maggiore perché il risparmio è notevole )



  • 2 litri di acqua del rubinetto
  • Qualche goccia di olio essenziale al limone ( facoltativo )
Prendere la solita pentola degli “intrugli “,quella capiente, grattugiare al suo interno i 200gr di sapone alla cenere poi aggiungerci il carbonato di potassio utilizzando una bilancia precisa.





















Mettere la pentola sul fuoco solo dopo aver aggiunto i 2 litri di acqua, a questo punto girare piano piano con un cucchiaio di legno finché non vedremo il sapone interamente sciolto.




















Quando il sapone sarà completamente sciolto lasciare la pentola coperta finché non si raffredda .
Quando ritorneremo a controllare, se troveremo un composto molto denso allora dovremo aggiungere dell’acqua e poi amalgamare bene il tutto con il miniprimer. Quando il composto sarà ben omogeneo, volendo, possiamo  mettere qualche goccia di olio essenziale al limone .
Finalmente possiamo travasare il tutto in flaconi riciclati di detersivo per i piatti.



In  conclusione con 200 gr di sapone alla cenere si ottengono 2-2,5 litri di detersivo per i piatti, molto di più del prodotto che si otteneva con la pasta-piatti.

Se siete come me che se non vedete un po’ di schiuma non vi sembra di lavare i piatti, ecco il sistema per fare un a bella”schiumetta rassicurante”: chiudere il tappo del lavandino e fate scendere poca acqua calda, a questo punto aggiungere il detersivo in gel auto prodotto ( circa 1-2 cucchiai ) scuotere bene con la mano in modo da far sciogliere il gel e vedrete comparire l ‘amata schiuma, a questo punto si può continuare a far scendere l’acqua calda nel lavello.
La schiuma aumenterà un po’ ma non tantissimo. Ricordiamoci che i detersivi classici fanno tantissima schiuma grazie ai tensioattivi che inquinano enormemente le acque.
















Adoro il sapone alla cenere perché ha mille utilizzi e chissà che non ne scopra altri.

Grazie per gli spunti al bellissimo libro Liliana Paoletti “Saponi e detersivi naturali “.

2 commenti:

  1. Da provare sia il sapone che il gel per piatti!!!

    RispondiElimina
  2. Il sapone è fantastico il gel per i piatti è buono, ti do un piccolo trucco che ho scoperto recentemente:se hai dei piatti o stoviglie particolarmente unte prepara una miscela composta da due cucchiai di gel per i piatti e una goccia di sapone classico, farai meno fatica a togliere l'unto e l'impatto sull'ambiente sarà minimo.
    Ciao seguimi ancora Emanuela

    RispondiElimina