mercoledì 14 maggio 2014

PARMIGIANO SOSTENIBILE E COMPLETAMENTE VEGETALE

Ho iniziato a auto-produrmi un parmigiano vegetale perché da un anno circa ho deciso di seguire una alimentazione etica.
Utilizzandolo ho scoperto che non solo è buono, anche se diverso dal parmigiano classico, ma è anche più salutare ed infine economico.
E’ facilissimo da fare, l’importante è reperire tutti gli ingredienti, alcuni si trovano nei negozi che vendono prodotti naturali, io gli ho acquistati in un “Natura Si”.




Ingredienti :
25 gr di lievito alimentare a scaglie (acquistato al “Natura Si” 150 gr, per il costo di 3.50 euro )

25 gr di germe di grano ( anche lui acquistato al “Natura Si” 500 gr, per il costo di 4-5 euro )

25 gr di mandorle pelate o pinoli ( acquistate al supermercato classico spendendo poco più di 1 euro per le mandorle mentre i pinoli circa 3 euro, naturalmente se sono bio il prezzo aumenta )


Infine 10 gr di sale integrale ( idem come gli altri, 1 kg per il costo di 0,97 euro )


Mettere tutti gli ingredienti nel mixer e frullare, bisogna ottenere una granella uniforme .



Conservare in frigorifero in un barattolo di vetro. Si conserva  in frigo al massimo per un mese.
Il sapore naturalmente è diverso ma insaporisce molto, ragion per cui non bisogna esagerare.
Studi non più così recenti hanno dimostrato che i prodotti caseari sono responsabili della fragilità ossea, so che è in contraddizione con tutto ciò che ci sempre stato insegnato ma proprio per non entrare in polemica inserisco un breve articolo che parla di questo argomento e comunque nella “rete” ci si può informare adeguatamente perché è un argomento molto discusso. 

l latte non fa bene alle ossa,
consuma più calcio di quello che dà

PER APPROFONDIRE: http://www.gazzettino.it

ROMA - 'Il latte fa bene alle ossa', quante volte abbiamo sentito questa frase, magari detta da una mamma o una nonna. Ma sembra non essere proprio così. 

Eppure, l'oro bianco, come è chiamato da alcuni, sembra non rafforzare affatto le ossa, anzi, le indebolisce: secondo quanto si legge su infolatte.it, la sostanza contiene alcune proteine animali acide che, sommate a quelle provenienti da carne e pesce, per essere smaltite consumano calcio.

Più di quanto ne viene donato dal latte al nostro organismo. E se il 'bilancio del calcio' è negativo, cioè il calcio introdotto nel nostro corpo è inferiore a quello consumato, si va incontro all'osteoporosi.

Uno studio conferma quanto appena scritto: nelle popolazioni che consumano più calcio, la diffusione dell'osteoporosi è più elevata, mentre è rara, se non assente, nelle zone dove non si beve latte.
L'Harvard Nurses' Health Study ha eseguito un test su oltre75.000 donne per ben 12 anni, dimostrando che l'aumento del consimo di latticini è associato con un rischio di fratture più elevato.

Lunedì 5 Maggio 2014
CONDIVIDI
Ma torniamo ora al nostro simil-parmigiano, che sia economico è lampante perché 1kg di parmigiano reggiano costa dai 18 ai 21 euro circa e in casa mia che siamo in sei dura molto poco perché viene “degustato” anche a pezzi interi e quindi non rende, poi bisogna calcolare la crosta che và eliminata .
Mentre 100 gr di parmigiano vegetale costa circa 3-4 euro e rende molto di più per il sapore intenso ed è privo di scarto .

A parità di peso, facendo dei rapidi conti, sembrerebbe che il parmigiano vegetale sia più caro ma l’uso ridotto che se ne fa per insaporire le pietanze e l’impossibilità di mangiarlo come fosse un formaggio, fa si che alla lunga ci faccia risparmiare parecchio.

Il mio preferito è ai pinoli (sapore più delicato ), lo predilige anche mio marito (che si è convertito). Per quanto riguarda le calorie i pinoli e le mandorle, essendo frutta secca, sono molto caloriche ma come abbiamo più volte ripetuto questa composizione è molto saporita e quindi se ne usa meno sui piatti .

Vediamo qualche informazione sulle proprietà dei pinoli e delle mandorle .
Pinoli : 673 calorie per 100 gr (il parmigiano 431 ogni 100 gr ), hanno proprietà antiossidanti con conseguenti effetti benefici sulla salute delle cellule e in particolar modo sulla pelle .
Sono consigliati in fase di crescita e in gravidanza.
Mandorle : 575 calorie ogni 100 gr per la presenza di grassi monoinsaturi di fibre e di Sali minerali (magnesio e rame ). Sono utili per ridurre alcuni fattori di rischio del diabete e delle malattie cardiovascolari come il peso corporeo .
L’uso quotidiano moderato delle mandorle mantiene stabile il peso corporeo e la circonferenza vita, grazie alle sue proprietà sazianti e alla presenza di grassi non completamente assorbibili che aumentano il transito intestinale.
Indicate nella dieta di chi soffre di osteoporosi, aiutano ad aumentare la densità ossea.

Ora un ricettina facile e gustosa da fare per provare il parmigiano vegetale (All’inizio sulla pasta può sembrare strano). Prendete 3-4 zucchine pulitele e tagliatele e fettine il più sottilmente che riuscite .
Mettete queste fettine di zucchine in un recipiente a marinare con circa 50 ml di olio extravergine di oliva, in limone spremuto (se vi piace il limone anche due), un pizzico di sale integrale (circa 5 gr ) e pepe bianco, girate il tutto con un cucchiaio e lasciate riposare per una notte nel frigo .
Il giorno successivo disponete le fette di zucchine marinate su un piatto di portata e cospargete con il vostro parmigiano vegetale. Oplà, ecco un pasto gustoso e salutare (piace anche a mio figlio che fa la scuola alberghiera ed è un criticone !!).



Una variante interessante di questo piatto è questa, invece delle zucchine preparate delle fettine di topinambur da marinare e procedete come nella ricetta di cui sopra. Il topinambur oltre ad essere indicato per chi è a dieta (non si è capito che ho qualche problemino di sovrappeso ?) è indicato per la SPOSSATEZZA FISICA …….. a giorni arriverà il camion a scaricare a casa un” quantitativo industriale “ di topinambur .



Un grazie al libro di Grazia Cacciola “ formaggi veg” per gli spunti interessanti che dà .



2 commenti:

  1. Nonno Branti è sconvolto, la bisnonna se ci vede e ci sente dirà "Ecco perchè Mi sono rotta il Femore", lei che era pazza per il formaggio.
    Quando venite dovete portarmene un assaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è essere sempre disponibile a imparare cose nuove e non credere che esistano dogmi assoluti, lo proverete presto e sono sicura che la nonna Tina, che aveva visto due guerre, non si sarebbe così tanto sconvolta .
      Emanuela

      Elimina