domenica 30 marzo 2014

Latte di mandorle: Come auto-produrlo

Ho iniziato a bere esclusivamente latte vegetale per vari motivi :


  • Hanno un minor apporto calorico ( ho qualche chiletto da perdere )
  • Contengono antiossidanti
  • Sono ricchi di sostanze nutritive importanti all’organismo
  • Sono contraria agli allevamenti intensivi e spesso il latte che si acquista proviene da quel tipo di allevamenti
  • Studi recenti ritengono il latte vaccino responsabile della fragilità ossea
  • Il latte vegetale si può auto produrre (anche il latte vaccino ma è necessario acquistare una mucca!)

Il latte vegetale in generale ha meno grassi e può essere assunto tranquillamente da chi presenta problemi di colesterolo alto.
Quello di mandorle è ricco di antiossidanti, come la vitamina E, aiuta a rallentare gli effetti dell’invecchiamento cellulare agendo contro i radicali liberi .
Il latte di mandorle contiene grassi polinsaturi, il cui contenuto è intermedio fra quello del latte vaccino intero e il parzialmente scremato.
E’un prodotto davvero benefico perché le mandorle contengono nutrimenti molto importanti: fra questi vanno citati gli acidi grassi antiossidanti, che riescono a garantire il benessere dell’apparato cardiovascolare.
Ha un elevato contenuto di minerali e di fibre importanti per la regolarizzazione dell’apparato intestinale .

Per fare il latte di mandorle occorre :

  • 100 gr di mandorle sgusciate
  • 500 ml di acqua
Occorrente per dolcificare la bevanda: io ho utilizzato la farina di carrube ma si può usare ad esempio lo zucchero di canna, il miele, la stevia,la vaniglia, il cacao, ecc. ecc.
Mettiamo in ammollo le mandorle per 24 ore con una temperatura dell’acqua non inferiore ai 10 gradi, lasciandole coperte .

Mandorle in ammollo

Io ho utilizzato le mandorle pelate, poi ognuno può decidere perché non esiste una regola.
Dopo 24 ore frulliamo le mandorle lasciandole nel suo contenitore, utilizziamo un miniprimer finché non otteniamo un composto liquido bianco .

Frullato di mandorle

Mettiamo nel lavandino una ciotola con all’interno uno scolapasta, foderiamo quest’ultimo con un canovaccio di cotone.


Versiamo all’interno del canovaccio il composto frullato e poi strizziamolo fino a far fuoriuscire tutto il liquido.

Latte di mandorle


All’interno del canovaccio deve rimanere solo la parte solida (praticamente le mandorle frullate ),
il liquido che rimane è il latte di mandorle.
Io l’ho dolcificato utilizzando la farina di carrube, così il latte ottenuto può essere conservato fino a tre giorni in frigo.

Carrube  e latte do mandorle: che coppia!


Con lo stesso procedimento potete ottenere il latte di noci, nocciole e frutta oleosa.

Il nostro latte pronto da bere


Ricordatevi prima di consumarlo, di scuotere la bottiglia che lo contiene  perché il latte vegetale fatto manualmente tende ad avere un deposito sul fondo.
Naturalmente la parte solida rimasta nel canovaccio non va buttata ma è riutilizzabile, a dire il vero si potrebbe riutilizzarla ancora una volta per fare il latte di mandorle ma io preferisco, proprio per fare un latte ricco di proprietà ogni volta usare mandorle nuove.

Non si butta mai via niente


Dunque io con la poltiglia di mandorle ho fatto dei facilissimi muffins che non sono arrivati a sera, tutto a occhio :


  • farina bianca 00 ( ma si può usare anche integrale )
  • 1-2 uova dipende dalla quantità dell’impasto
  • Latte (vaccino o vegetale )q. b.
  • Zucchero di canna 150 gr circa
  • La poltiglia di mandorle
Ho impastato bene il tutto, ho messo nel mio favoloso stampo per muffins poi in forno a 200 gradi per circa 20 minuti, voilà la merenda è pronta.

Muffins di mandorle


Tra il latte vegetale quello di mandorle (e frutta oleosa in generale) è il più facile da fare perché non richiede la cottura, ma non è il mio preferito.

Una bella, sana colazione


Mi piace moltissimo quello di soia, è un po’ più laborioso e a breve farò un post per spiegare la sua esecuzione.
Le ricette per eseguire i latte vegetale ed eventuali ricette di formaggi vegetali sono tratti dal bellissimo libro di Grazia Cacciola “Formaggi-veg”.

Formaggi Veg - Libro
Voto medio su 29 recensioni: Da non perdere

2 commenti:

  1. Molto molto molto interessante... sono curiosa di leggere anche degli altri tipi di prodotti, a questo punto ^_^
    E sicuramente dovrò provare, eh!

    RispondiElimina
  2. Ciao Carla, devo ammettere che questo non è il mio preferito,ma è il meno laborioso per questo motivo sono partita dal latte di mandorle .
    Importante è anche sapere le proprietà e caratteristiche di ogni latte vegetale per poi scegliere quello che più risponde alle nostre aspettative in termini di salute.
    Ciao a presto.
    Emanuela

    RispondiElimina