giovedì 12 settembre 2013

Marmellata di fichi

Oggi ho fatto la marmellata di fichi, la ricetta che io utilizzo per le marmellate è la classica, ma niente mi gratifica come fare la marmellata utilizzando la frutta del mio giardino, cresciuta senza l’ausilio di schifezze chimiche.

Per conoscenza riporto la ricetta ma l’ingrediente fondamentale di un’ottima marmellata è la materia prima, naturalmente oltre alla passione che in cucina ci vuole sempre.


Marmellata di fichi:

io ho utilizzato (perché questo è stato quello che ho potuto raccogliere) 2 kg di fichi privati dalla pelle
500gr di zucchero di canna (con altra frutta meno zuccherina 600gr ogni kg di frutta).

Tagliare i fichi puliti a pezzi e metterli in una pentola di acciaio, irrorateli con un succo di limone e unite qualche pezzetto della scorza di limone (io uso la scorza essiccata da me e poi frullata).

Bagnate con mezzo bicchiere d’acqua.

Mettetele sul fuoco e lasciate bollire per 5 minuti, finché i fichi si saranno disfatti.


Togliere dal fuoco e passare il tutto con il tritatutto o un passaverdura.

Rimettere la pentola sul fuoco aggiungendo lo zucchero e proseguire la cottura sempre mescolando e schiumando.

Appena la marmellata risulterà densa versatela nei vasi puliti e asciutti (io li faccio bollire per sicurezza).

Per vedere se la marmellata è pronta, metterne un cucchiaio su un piattino: la marmellata non deve cadere.

Per chiudere ermeticamente i vasi è opportuno ricoprire i vasi con un disco di carta oleata bagnata di alcool o liquore.

Quando i vasi sono chiusi, tenerli capovolti fino al raffreddamento.

La prima colazione

La prima colazione è il primo pasto della giornata e dovrebbe apportare almeno un terzo delle calorie totali della giornata ma senza appesantire.

Consumare cereali latte miele e della marmellata può essere una colazione sana.

Un’ottima colazione per iniziare bene la giornata deve essere composta da :


  • caffè (possibilmente di cereali)
  • latte (meglio se di soia o di riso )
  • muesli(si può comperare già fatto o preparare a piacimento utilizzando fiocchi di cereali diversi e frutta secca, no zuccheri aggiunti)
  • pane integrale tostato
  • marmellata (meglio se fatta in casa come la mia marmellata di fichi)
  • biscotti o dolci fatti con la farina integrale.



Una colazione cosi consente ai nostri ragazzi, durante la mattinata scolastica, di mantenere un’adeguata glicemia basale e di conseguenza un livello di concentrazione adeguato fino alla fine delle lezioni.



Nessun commento:

Posta un commento