giovedì 5 settembre 2013

La cura delle mani




Le mani come i piedi sono delle parti del nostro corpo estremamente usurate ed anche bistrattate.

Io che di mestiere faccio l’infermiera so cosa vuol dire avere le mani screpolate e quanto fanno male.

Documentandomi e soprattutto cercando tra le ricette della tradizione (che poi  è la mia passione), ho trovato vari rimedi, alcuni semplici da fare e altri (che non ho riportato) troppo impegnativi .


1) rimedio:                  Crema di calce e di strutto:

Per mani e piedi screpolate un’antica ricetta naturale.

Ingredienti:
  • 2 litri d’acqua
  • strutto di maiale
  • un kg di calce viva (si trova in erboristeria o farmacie che tratta prodotti fitoterapici)

Mettere in un recipiente  2 litri d’acqua e 1kg di calce viva.
Lasciar riposare per almeno 24 ore.
Estraete lo strato di calce che galleggia in superficie e mettetelo in una padella.
Conservate l’acqua.
Aggiungete in padella il 60% di strutto e il 40% di calce
Scaldate a fuoco moderato fino ad ottenere un’emulsione.
Agitare l’acqua e la calce rimasta nel vaso e bagnare mani e piedi
Lasciare asciugare,le zone trattate risulteranno imbiancate di calce.
Coprite con guanti e calze.
Lasciare agire la calce tutta la notte la mattina successiva lavare le parti interessate e applicare l’emulsione di calce e strutto.

2) rimedio                       Pappa d’avena per le mani ruvide

Un rimedio più semplice

Con questa pappa facile da preparare avrete in poco tempo mani morbide e in buona salute.
Ingredienti: 
  • un pizzico di lievito di birra
  • 3 cucchiai di fiocchi d’avena 
  • mezzo litro d’acqua.

In un pentolino di acciaio fate cuocere l’avena nell'acqua per 5 minuti.
Togliere dal fuoco, sbattete bene e versate in una ciotola.
Aggiungete il lievito di birra e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Applicare sulle mani e lasciare agire per 15 minuti.
Lavare le mani con acqua tiepida e lasciarle asciugare all’aria.
La pappa si applica una volta al giorno, nel giro di una settimana si noteranno i risultati.

3) rimedio   Bagno con camomilla e bagno alla panna

Altro consiglio: per avere mani sane e belle è consigliabile immergerle periodicamente per una decina di minuti in un litro di acqua calda con tre cucchiai di fiori di camomilla.

Potrete invece curare le mani screpolate dopo i lavori domestici con un bagno alla panna:

miscelate 5 ml di olio di mandorle con 5 ml di panna in un litro di acqua calda (è l’unico caso che si può utilizzare la panna senza aver paura d’ingrassare).
Massaggiate i calli delle mani, dopo questa operazione, con una crema idratante (io consiglio a base di aloe,che oltre a essere idratante è anche decongestionante) e lasciatela penetrare a fondo.

Ho preferito mettere più rimedi per lasciare la possibilità ad ognuno di scegliere quello che più gli s'addice in base al tempo e alle proprie convinzioni (vedi strutto di maiale).

Questi sono consigli per tutti per evitare le screpolature alle mani:

  • Per lavare le mani utilizzare solo saponi dolci e sciacquate bene con acqua corrente.
  • Lavate le mani solo con acqua tiepida.
  • Dopo ogni lavaggio se possibile incremate le mani.
  • In ogni caso fatelo prima di andare a dormire e massaggiate ogni singolo dito.
  • Quando usate detersivi proteggetevi con dei guanti.

CITAZIONE:

Osservate la natura, vivete secondo natura e sarete più felici e sani.
Come dice Paracelso, padre della medicina moderna:”la natura è il più grande medico”.







Nessun commento:

Posta un commento